Carcere disciplinare moderno e immaginario collettivo: il giornalismo d’inchiesta di Henry Mayhew nella Londra vittoriana
Foto di Barbara Cardini
HTML

Come citare

SarzottiC. (2020). Carcere disciplinare moderno e immaginario collettivo: il giornalismo d’inchiesta di Henry Mayhew nella Londra vittoriana. Publifarum, (32). URL da http://www.publifarum.farum.it/index.php/publifarum/article/view/255

Abstract

L’avvento del carcere disciplinare moderno ha reso l’esecuzione della pena una esperienza non conosciuta direttamente dalla generalità dei consociati come avveniva invece per le pene pubbliche delle società d’ancien régime. L’immaginario carcerario ha sostituito la visione diretta dell’esecuzione della pena. Partendo da tale presupposto, il saggio analizza i testi, e in particolare la produzione iconica, del volume illustrato The Criminal Prisons of London and Scenes of Prison Life pubblicato nel 1862 da Henry Mayhew, giornalista scrittore che con una pionieristica ricerca sociologica descrisse al pubblico della Londra vittoriana la nuova realtà delle carceri disciplinari cittadine. Tale analisi consente di apprezzare le novità dell’immaginario carcerario moderno rispetto all’antico modo di concepire la prigione come strumento per costringere i debitori ad adempiere alle loro obbligazioni o per disporre del corpo degli imputati nel corso dei processi inquisitori ali, o ancora come mero luogo di relegazione.

HTML

La rivista elettronica Publifarum diventa proprietaria dei diritti d'autore degli articoli selezionati dal Comitato di Redazione. Nessun testo accettato potrà essere pubblicato altrove, senza previo accordo con i responsabili della rivista. Nessun compenso sarà pagato agli autori. In caso di mancata accettazione dell'articolo, la rivista dà all'autore il diritto di presentare il suo testo altrove.

La rivista pubblica in Open Acces.