Alla periferia della periferia: raccontare la prigione nel Brasile contemporaneo
Foto di Barbara Cardini
HTML

Come citare

FazziniL. (2020). Alla periferia della periferia: raccontare la prigione nel Brasile contemporaneo. Publifarum, (32). URL da http://www.publifarum.farum.it/index.php/publifarum/article/view/259

Abstract

A partire dagli anni Novanta si assiste in Brasile alla pubblicazione di numerose opere volte a rappresentare lo spazio e l’esperienza del carcere. Repressione omicida, violenza, degrado e abbandono motivano l’urgenza di testimoniare, attraverso le forme della letteratura, il dramma della detenzione. È da tale esigenza che sorge Estação Carandiru (1999),opera pubblicata dal medico DrauzioVarella in seguito alla strage avvenuta nel 1992 nel carcere di Carandiru, e anni più tardi Prisioneiras (2017), romanzo di testimonianza in cui l’autore interroga l’universo carcerario femminile. Con la lettura critica di queste due opere, il presente articolo pretende interrogare le dinamiche del potere nel Brasile contemporaneo, evidenziando la persistenza delle logiche coloniali e schiaviste nella contemporaneità urbana brasiliana. 

HTML

La rivista elettronica Publifarum diventa proprietaria dei diritti d'autore degli articoli selezionati dal Comitato di Redazione. Nessun testo accettato potrà essere pubblicato altrove, senza previo accordo con i responsabili della rivista. Nessun compenso sarà pagato agli autori. In caso di mancata accettazione dell'articolo, la rivista dà all'autore il diritto di presentare il suo testo altrove.

La rivista pubblica in Open Acces.